ATM Sfescion Night

Mi ricollego alla serata di ieri – sono andato in centro per la Vogue Fashion’s Night – per riprendere alcuni appunti che mi ero annotato qualche settimana fa a Singapore sul trasporto pubblico.

La serata di ieri poteva essere una buona occasione per il management di ATM di dimostrare che l’aumento apportato al prezzo del biglietto porta con se un miglioramento della qualità del servizio. Purtroppo, devo rilevare che non è così.

Sono uscito di casa intorno alle 21.30 e mi sono diretto alla fermata dell’autobus – la linea 61- per verificare quanto c’era da aspettare. 30 minuti mi sono sembrati esagerati dato che avrei dovuto fare poche fermate fino alla stazione MM della linea rossa. Quindi ho preferito arrivarci a piedi.

Alla stazione di Wagner l’attesa del treno per San Babila è stata lunga, ed infatti la banchina di attesa aveva iniziato ad affollarsi.

Ma il peggio è stato al rientro. Chiaramente l’evento notturno ha riscosso un enorme successo e le strade del centro, in particolare nel quadrilatero della moda, erano colme di gente. Così come le stazioni MM, straripanti di persone in attesa dei convogli.

Adesso io mi chiedo, se in un’occasione come questa non fosse ipotizzabile di incrementare le corse garantendo così un servizio adeguato, invece di dover stipare i viaggiatori nei vagoni come se fossero carri di bestiame? Inoltre, se avessi voluto fare un veloce giro in centro e rientrare in autobus stando dentro i 90 minuti di validità del biglietto non avrei potuto dati i tempi infiniti di attesa dei mezzi di superficie.

Vi chiederete cosa c’entra in questo la capitale asiatica?

Quest’estate sono tornato a Singapore e mi ha colpito l’efficienza dei servizi di trasporto pubblico. In particolare la linea metropolitana. Se si guarda la mappa della SMRT viene spontaneo fare un paragone con la MM milanese. Ci sono 4 linee (verde, rossa, gialla e viola) che coprono molto bene il cuore della città stato, la cui estensione e quasi 4 volte quella di Milano e circa la metà dell’intera provincia lombarda.

La linea verde arriva fino all’aeroporto di Singapore Changi: ci sono circa quindici fermate dal centro città – come dire da Malpensa al Duomo – che si fanno in mezz’ora, ed il costo della tratta è di 1.7 SGD (circa 1€).

Già, perché il prezzo del biglietto della metropolitana – una tessera magnetica riciclabile – non è fisso, ma varia a seconda del numero di fermate che si fanno. Una bella evoluzione rispetto ai nostri biglietti cartacei, non riciclabili e dal prezzo fisso di 1.5€, che hanno subito un aumento del 50%.

Un aumento che non mi pare adeguato rispetto all’aumento di validità di 15 minuti (+20%), considerato che si può accedere alla metropolitana solo una volta.

L’amministrazione ATM avrebbe molto da imparare dal modello di Singapore.

ATM Sfescion Nightultima modifica: 2011-09-09T08:00:00+02:00da massimoko
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento